| Solo testo | Alta visibilità | Grafica |
| Sportello unico |

Adozione nazionale e internazionale

 

Finalità del servizio
Offrire una famiglia ad un minore in stato di abbandono.

 

In che cosa consiste
Con l’adozione si intende dare una famiglia a minori in stato di abbandono: l’adottato acquista lo stato di figlio legittimo degli adottanti dei quali assume e trasmette il cognome.
E’ un intervento disposto dal Tribunale per i Minorenni in favore di minori in stato di abbandono e che sono stati dichiarati adottabili sul territorio nazionale e dall’autorità Giuridica Internazionale per quanto riguarda i minori stranieri in stato di abbandono.
Sono dichiarati adottabili i minori in situazione di abbandono perché privi di assistenza morale e materiale da parte dei genitori o dei parenti fino al 4° grado, quando questa mancanza non è dovuta a causa di forza maggiore di carattere transitorio. La domanda di adozione nazionale deve essere presentata direttamente ad uno dei Tribunali per i Minorenni del territorio nazionale. La domanda di adozione internazionale si deve presentare al Tribunale dei Minorenni di competenza del territorio del Comune di residenza.

Il Consorzio fornisce:

● consulenza in merito alle tematiche dell’adozione;

● informazioni sulla normativa per la presentazione della domanda di adozione;

● indagine psico-sociale per le coppie aspiranti all’adozione;

● supporto e sostegno nella fase di abbinamento coppia–minore e nei casi di affidamento a rischio giuridico;

● vigilanza e sostegno per affidamenti preadottivi e post adozione.

 

Come fare domanda
Prima di presentare la domanda è possibile richiedere un colloquio informativo con l’Assistente Sociale del Servizio Adozioni occorre partecipare ad un corso di preparazione.
La coppia potrà presentare domanda presso il Tribunale per i Minorenni del Piemonte e della Valle d’Aosta C.so Unione Sovietica 325 – Torino tel. 011/6195701 ritirando i moduli presso la sede centrale del Servizio Socio Assistenziale. La domanda ha valore triennale.

Sarà lo stesso Tribunale ad affidare al Consorzio ed A.S.L. lo svolgimento delle indagini valutative in base alle rispettive competenze professionali

● informazioni sulla normativa per la presentazione della domanda di adozione;

● indagine psico-sociale per le coppie aspiranti all’adozione;

● supporto e sostegno nella fase di abbinamento coppia–minore e nei casi di affidamento a rischio giuridico;

● vigilanza e sostegno per affidamenti preadottivi e post adozione.

 

Équipe sovra-zonale per le adozioni
Dal 2001 è stata istituita l’Équipe sovra-zonale per le Adozioni di Novara, costituita da operatori dei diversi Enti Gestori dei Servizi Sociali dell’Area Nord della Provincia e dell’ASL NO.
L’Équipe ha sede a Novara presso i Servizi Sociali in Corso Cavallotti, 23; gli operatori sociali e sanitari che vi fanno parte operano nelle diverse realtà territoriali di competenza al fine di agevolare le coppie che hanno deciso di presentare la propria disponibilità all’adozione.
L’Équipe nel 2007 ha anche attivato un progetto di sostegno post adottivo, che prevede incontri mensili di un gruppo di famiglie adottive con una psicoterapeuta.

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Comuni


Comuni aderenti al Consorzio C.I.S.AS. di Castelletto Sopra Ticino:

Bellinzago Novarese
Borgo Ticino
Castelletto Sopra Ticino
Divignano
Lesa
Marano Ticino
Meina
Mezzomerico
Oleggio
Pombia
Varallo Pombia

Amministrazione trasparente

Amministrazione Trasparente